12755083_10208710190180957_1445039601_o

DIPENDENTI DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE SICILIANA: AL VIA I RICORSI PER LA MOBILITA’ – ECCO LA MOTIVAZIONE DI UNA DELLE ORDINANZE OTTENUTE DALLO STUDIO – RICONOSCIMENTO DELLE GARANZIE OCCUPAZIONALI NORMATIVE E CONTRATTUALI

Le tutele collettive, promosse dal nostro studio per i dipendenti della Formazione Professionale siciliana sono state già avviate. Il primo blocco di ricorrenti, infatti, è stato inserito negli atti notificati in lingua originale in Commissione Europea. Questa è la fase a dimensione comunitaria delle azioni, cui farà seguito il deposito della petizione al parlamento europeo.

martin-luther-king-627_600x375f.24afb copia

FORMAZIONE PROFESSIONALE SICILIANA: ADESSO È GUERRA!

Ogni individuo ha diritto al lavoro, alla libera scelta dell’impiego, a giuste e soddisfacenti condizioni di lavoro ed alla protezione contro la disoccupazione. Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. Lavoratori in buona fede è ora di mettere un freno alle vergogne che da troppo tempo si perpetrano alle vostre spalle. Abbiam piena contezza che nel settore

12072714_1616044155301284_8762841401825072833_n

L’avvocato Angela Maria Fasano alla conferenza degli operatori della Formazione a Partanna

Di seguito il video dell’intervista all’Avvocato Angela Maria Fasano alla conferenza degli operatori della Formazione a Partanna. Sabato (5/12/2015), presso le scuderie del castello Grifeo di Partanna, si è svolto un incontro degli operatori della formazione sulla tematica della class action. A coadiuvare i lavori è stato l’avvocato Angela Maria Fasano, presente all’incontro il sindaco

10352036_1561016850804015_4421752494381621788_n

IMPORTANTISSIMO PRECEDENTE AI FINI DELLE TUTELE COLLETTIVE

DIPENDENTI DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE SICILIANA – IMPORTANTISSIMO PRECEDENTE OTTENUTO DALLO STUDIO LEGALE FASANO NELLE IMPUGNAZIONI DEI LICENZIAMENTI – PROVVEDIMENTI DEL MESE DI OTTOBRE 2015 Accolti i nostri ricorsi in materia di impugnazione del licenziamento. Il Giudice adito, con ordinanza di accoglimento totale, ha dichiarato nullo il licenziamento e condannato l’Ente alla reintegra del ricorrente. Nella