Il Tribunale di Trieste con provvedimento del 24 aprile 2018 – QUI ALLEGATO-SENTENZA-TRIESTE – ha riconosciuto il diritto della nostra ricorrente DELL’INTERO COMPUTO DEL PRE RUOLO MATURATO IN ISTITUTI PARITARI NELLA STESSA MISURA IN CUI  E’ VALUTATO IL SERVIZIO STATALE.

Il Tribunale, in accoglimento totale della nostra linea difensiva, ha così definito sul punto: “A fronte del descritto quadro normativo, deve, dunque, ritenersi illegittima la disposizione del CCNI che regola la mobilità 2006/2017 e di quello che regola la mobilità 2017/2018, nella parte in cui escludono l’attribuzione di punteggio al servizio pre ruolo prestato negli Istituti paritari laddove, viceversa, al servizio pre ruolo prestato in Istituti statali viene attribuito un punteggio.

Ed invero, tali disposizioni, nella parte in cui escludono l’attribuzione di punteggio per il servizio pre ruolo prestato negli Istituti paritari e al contrario lo riconoscono per gli istituti statali (nella misura di 3 punti per ogni anno), contrastano con il “principio di generale equiparazione del servizio di insegnamento prestato dai docenti delle scuole paritarie con quello prestato nell’ambito delle scuole pubbliche” enucleabile, secondo la giurisprudenza sopra citata, dall’assetto delle fonti primarie.

L’amministrazione resistente deve essere, perciò, condannata a porre in essere ogni conseguente adempimento e ad attribuire alla ricorrente la sede di servizio derivante dal riconoscimento dei predetti punteggi”.

E’ stata ottenuta giustizia a fronte del un potere amministrativo che in modo del tutto incomprensibile ha negato un diritto di matrice costituzionale al ricorrente.

Tutti i docenti che hanno maturato servizio pre ruolo presso istituti paritari muniti di decreto di parificazione possono presentare ricorso per veder riconosciuto:

  1. IL DIRITTO ALLA VALUTAZIONE AI FINI DELLA COMPILAZIONE DELLA GRADUATORIE DI MOBILITA’.
  2. IL DIRITTO ALLA VALUTAZIONE AI FINI DELLA RICOSTRUZIONE DI CARRIERA E DELLA PROGRESSIONE STIPENDIALE.

Le adesioni ai nostri ricorsi sono ancora aperte. Per info: studiolegale.fasano@alice.it – whatsapp: 3348120803

Spread the word. Share this post!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *