Si è conclusa l’adunanza plenaria del Consiglio di Stato chiamata a dirimere la controversa questione dell’inserimento dei diplomati magistrali – ante 2002 – nelle GAE.

Sono circa 190.000 le persone coinvolte: i diplomati magistrale inseriti nella II fascia delle graduatorie di istituto in virtù del possesso di detto titolo di studio. La questione potrebbe essere risolta entro dicembre 2017.

Pur tuttavia nelle more di questa importante decisione chi non ha mai proposto ricorso può ancora avvalersi di tale possibilità.

Ricordiamo che in data 12 giugno 2017 il MIUR ha pubblicato il D.M. n. 400 di aggiornamento delle G.A.E. 

Tale decreto ha penalizzato, ancora una volta, tutti i diplomati magistrali che hanno conseguito il titolo entro l’anno scolastico 2001/2002.

In virtù di tale aggiornamento annuale delle GAE,  è doveroso consentire ai docenti in possesso di diploma di scuola magistrale o diploma magistrale abilitante, che non hanno avviato precedenti azioni,  di potersi avvalere della tutela giudiziale tramite la proposizione di un ricorso al TAR finalizzato alla nullità del DM n. 400 del 12/06/2017.

Ottenuta la nullità del decreto si potrà agire in sede di ottemperanza per l’ammissione alle GAE.

Il termine per agire è di 180 giorni decorrenti dalla pubblicazione dell’atto (DM 12 giugno 2017)

COSTI DELL’AZIONE: 

Il costo per la partecipazione al ricorso è di € 150,00.

TEMPI E MODALITA’ PER LA PARTECIPAZIONE AL RICORSO:

Tutta la documentazione necessaria (vedi punto successivo) per la partecipazione al ricorso dovrà essere inviata con RACCOMANDATA 1 (servizio di Poste italiane che consente il ricevimento del plico entro 1 giorno dalla spedizione) entro e non oltre il giorno  2 dicembre 2017 (farà fede la data di invio del plico).

Nella busta esterna, oltre al nominativo del mittente, dovrà essere specificato anche: “RICORSO TAR LAZIO 2017 – nullità DM 400/2017.

Importante: tutta la documentazione dovrà essere anticipata (scansionando tutti i documenti) a mezzo mail al seguente indirizzo:  alstudiofas@gmail.com. NB: nell’oggetto dovrete indicare: ricorso TAR LAZIO NULLITA’ DM 400/2017.

N.B. questo studio declina ogni responsabilità in merito all’eventuale mancato inserimento nel ricorso qualora la documentazione non dovesse giungere entro i termini stabiliti o nel caso in cui non siano rispettate le procedure previste nella presente informativa riservandosi, anche in ipotesi di correttezza della procedura seguita, l’accettazione dei mandati.

DOCUMENTAZIONE DA INVIARE:

1) due copie della procura (in calce al presente articolo).

2) copia del documento di identità;

3) copia del codice fiscale (tessera sanitaria);

4) copia diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002.

5) copia della domanda di inserimento in GAE inviata/prodotta con ricevuta di ritorno della raccomandata o di inoltro della pec.

NB: chi non ha mai formulato domanda di inserimento in GAE può ugualmente partecipare al ricorso.

Per informazioni: studiolegale.fasano@alice.it – 091/341301 – 334/8120803 (solo tramite messaggio whatsapp)


scarica: procura-liti-telematica

Spread the word. Share this post!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *