DOCENTI – VALUTAZIONE DEL PUNTEGGIO PRE RUOLO PARITARIE – NOSTRO RECENTISSIMO ACCOGLIMENTO TOTALE DEL 10 APRILE 2019 – TRIBUNALE DI MODENA – IL PRE RUOLO PARITARIE DEVE ESSERE COMPUTATO AI FINI DELLA MOBILITA’ E DELLA RICOSTRUZIONE DI CARRIERA

Con sentenza n. 41/2019 del 10 aprile 2019,  il Tribunale Civile di Modena ha accolto il nostro ricorso volto all’intero riconoscimento del punteggio pre ruolo paritarie vantato dalla nostra cliente ricorrente. E’ una vittoria importantissima poiché resa da un Tribunale che inizialmente, in fase di merito, ha sempre rigettato tali ricorsi. Grazie anche alla nostra

DOCENTI – MOBILITA’ INTERPROVINCIALE – IL TRIBUNALE DI TARANTO CON SENTENZA DI MERITO HA RICONOSCIUTO E DICHIARATO L’ESISTENZA DI UN DIRITTO ASSOLUTO DI PRECEDENZA AL DOCENTE CHE ASSISTE IL FAMILIARE DISABILE EX COMMA 3 ART. 3 Legge 104/1992 – VITTORIA SU RICORSO PROPOSTO DALLO STUDIO LEGALE FASANO – IN ALLEGATO ALL’ARTICOLO IL PROVVEDIMENTO DA SCARICARE.

Con recentissima sentenza di merito del 04 APRILE 2019 – SCARICA PROVVEDIMENTO – il Tribunale di Taranto: VITTORIA-TARANTO, Sezione Lavoro, ha accolto le domande avanzate dallo studio legale Fasano per un docente illegittimamente trasferito in ambito differente rispetto alle preferenze espresse in sede di domanda di mobilità. il docente, pertanto, potrà rientrare, finalmente, in via

DOCENTI – MOBILITA’ INTERPROVINCIALE – IL MESE DI MARZO 2019 RIPORTA A CASA ALTRE 4 DOCENTI GRAZIE ALL’ATTIVITA’ COMPIUTA DALLO STUDIO LEGALE FASANO – RICONOSCIUTI CON PROVVEDIMENTO DEFINITIVO IL PUNTEGGIO PRE RUOLO PARITARIE E LA PRECEDENZA EX ART. 33 COMMA 3 LEGGE 104/1992 PER IL DOCENTE CHE ASSISTE IL FAMILIARE DISABILE – VITTORIE SUI FORI DI PALERMO, CATANIA E ROMA

Vittorie sui fori di Palermo, Catania e Roma del mese di marzo 2019. Altre docenti soddisfatte. Il mese di marzo ha portato con sé una primavera piacevole per le insegnanti esodate al nord rappresentate dallo studio legale Fasano. Con provvedimenti vittoriosi SULLA MOBILITA’, PARITARIE E 104 del 20 e 27  marzo 2019  ottenuti dallo studio

DOCENTI – PUNTEGGIO PARITARIE: NUOVISSIMA DOPPIA VITTORIA DEL 20 MARZO 2019 – TRIBUNALE DI PALERMO – RICONOSCIUTO IL PUNTEGGIO PARITARIE PER LA MOBILITA’ E PER LA RIOSTRUZIONE DI CARRIERA – SENTENZA DI MERITO

Doppia vittoria per la mobilità e la ricostruzione di carriera! Il Tribunale di Palermo con sentenza del 20 marzo 2019 – scarica provvedimento: VITTORIA-PALERMO –  ha riconosciuto IL DIRITTO DEL NOSTRO RICORRENTE all’intero computo del servizio pre ruolo paritario, sia ai fini della mobilità che della ricostruzione di carriera. Del resto, è incontestato tra le parti che

DOCENTI – MOBILITA’ INTERPROVINCIALE – IL TRIBUNALE DI ROMA CON SENTENZA DI MERITO HA RICONOSCIUTO E DICHIARATO L’ESISTENZA DI UN DIRITTO ASSOLUTO DI PRECEDENZA AL DOCENTE CHE ASSISTE IL FAMILIARE DISABILE EX COMMA 3 ART. 3 Legge 104/1992 – VITTORIA SU RICORSO PROPOSTO DALLO STUDIO LEGALE FASANO – IN ALLEGATO ALL’ARTICOLO IL PROVVEDIMENTO DA SCARICARE.

Con recentissima sentenza di merito del 18/03/2019 SCARICA PROVVEDIMENTO: viitoria-tribunale-di-Roma il Tribunale di Roma, Sezione Lavoro, ha accolto le domande avanzate dallo studio legale Fasano per un docente illegittimamente trasferito in ambito differente rispetto alle preferenze espresse in sede di domanda di mobilità. E’ il caso di un docente (referente unico di un disabile in condizione

DOCENTI ESILIATI AL NORD DAL PIANO STRAORDINARIO DI ASSUNZIONI EX LEGGE 107/2015 – VITTORIA DELLO STUDIO LEGALE FASANO AL CONSIGLIO DI STATO – LA QUESTIONE E’ GIURIDICAMENTE RILEVANTE PER L’ORGANO DI GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA – QUESTIONE RIMESSA AL TAR LAZIO PER IL MERITO – AVVIO NUOVI RICORSI PER LA MOBILITA’ 2019/2020 – ANALISI DEI PRESUPPOSTI SU CUI SI BASA IL RICORSO E FONDAMENTO LEGALE

Che la mobilità varata dal piano straordinario di assunzioni fosse illegittima era ben chiaro. Del resto, proprio il Tar Lazio, ha accolto diversi ricorsi proposti dal nostro studio contro l’Ordinanza Ministeriale pubblicata dal MIUR, ritenendo alcune sue parti illegittime con conseguente annullamento. Ad oggi sono circa 200 i docenti rientrati a casa grazie alle nostre

DOCENTI – MOBILITA’ – DOCENTE TORNA A CASA – NUOVO ACCOGLIMENTO TOTALE DEL 23 GENNAIO 2019 – RICONOSCIUTA LA PRECEDENZA A CHI ASSISTE UN FAMILIARE DISABILE – DIRITTO DI PRECEDENZA ASSOLUTA EX ART. 3 COMMA 3 LEGGE 104/1992.

Il Tribunale del Lavoro di Termini Imerese, con sentenza n. 43 scarica  resa nel procedimento recante il NRG 2375/2017 ha accolto le nostre ragioni difensive, riconoscendo alla ricorrente il diritto di essere collocata, con precedenza assoluta, nell’ambito di residenza del disabile. In particolare, il Tribunale ha così statuito sul punto: “Sicché, tenuto conto che l’art 33

AL TAR LAZIO I DOCENTI DELLE PARITARIE ESULTANO – DICHIARATO VALIDO TUTTO IL PUNTEGGIO – ANNULLATA LA DISPARITA’ DI TRATTAMENTO – PRE RUOLO STATALE E PRE RUOLO PARITARIO HANNO LO STESSO VALORE – ACCOLTO IL RICORSO PROMOSSO DALLO STUDIO LEGALE FASANO – PROVVEDIMENTO DI PORTATA NAZIONALE – ARTICOLO PUBBLICATO NE “L’AVVENIRE” – AVVIO NUOVO RICORSO COLLETTIVO 2019.

Il 31 dicembre 2018 è stato un giorno di festa. È in questo caso le festività natalizie non vi hanno messo lo zampino. A festeggiare, invero, sono stati circa 500 ricorrenti che già dall’anno 2016 si erano rivolti allo studio legale Fasano per vedere riconosciuto il loro diritto: la valutazione del punteggio pre ruolo maturato in

DOCENTI – MOBILITA’ – PRECEDENZA LEGALE LEGGE N. 104/1992 PER CHI ASSISTE IL FAMILIARE DISABILE – FASE INTERPROVINCIALE – VITTORIA DELLO STUDIO LEGALE FASANO – RECENTISSIMA SENTENZA DI MERITO – ACCOGLIMENTO TOTALE RICORSO – LA DOCENTE TORNA A CASA – NEL TESTO IL PDF DEL PROVVEDIMENTO SCARICABILE – IL DOCENTE HA DIRITTO ALLA PRECEDENZA INDIPENDENTEMENTE DALLA FASE DI MOBILITA’ A CUI PARTECIPA – AVVIO RICORSO INDIVIDUALE AL GIUDICE DEL LAVORO E COLLETTIVO AL TAR LAZIO

Con SENTENZA DI MERITO di accoglimento totale recante la recentissima data del 4 dicembre 2018 – SCARICA QUI IL PROVVEDIMENTO:SENTENZA-104 – il Tribunale di Palermo ha accolto in toto tutte le nostre ragioni difensive. IL CASO Il MIUR aveva irrazionalmente negato alla nostra cliente il diritto ad essere assegnata nell’ambito di residenza del genitore disabile,