Docenti FASE B: e riportiamo a casa una nuova ricorrente afflitta dal disastroso piano di mobilità di cui alla L. 107/2015. Il Tribunale di Palermo, in accoglimento totale del nostro ricorso, ha disposto che la ricorrente (che si inserisce nella FASE B della mobilità, che opera su piano nazionale, in quanto assunta in ruolo nel 2014) ha precedenza assoluta. E ciò sulla base del principio per cui i docenti che erano stati immessi in ruolo su un piano di parità e con il punteggio rispettivamente posseduto dalla graduatoria del concorso 2012 e da GAE NON POSSONO ESSERE inspiegabilmente collocati in due fasi successive differenti.

 

Spread the word. Share this post!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *