Avvio azione di classe collettiva per i docenti di ogni ordine e grado.

✅ Quanto coniato nei tavoli di trattativa è un grave oltraggio alle norme speciali ed inderogabili, nonché, palese attività atta a ledere i principi normativi e costituzionali.

✅ L’ordinanza sulla mobilità di imminente attesa, celebrerà le prerogative avanzate in tema di ipotesi contrattuale.

✅ Nessuna tutela per i docenti immobilizzati, fuori SEDE, a cui sono state sottratte le percentuali conferite agli stessi dalla LEGGE, quella legge inderogabile, che oggi nei tavoli delle trattative è stata sapientemente VIOLATA.

✅Per anni abbiamo cercato una soluzione processuale. Alcuni tribunali hanno accolto la nostra tesi, altri no.

✅Ma da qualche mese qualcosa di e’ mosso. Alcuni Tribunali, finalmente, hanno dichiarato la violazione da parte del MI e della CCNI del TU in materia scolastica.

✅ Secondo i Giudici, la mobilità per neo immessi in ruolo da GM, deve essere compiuta al termine delle operazioni di mobilità territoriale e provinciale, dopo l’assegnazione dei posti ai docenti fuori sede con maggior punteggio. Si tratta, quindi, per i GM, di posti residui al termine e completamento delle operazioni.

✅Il 100% dei posti liberi e vacanti deve essere quindi, PER LEGGE, riconosciuto ai docenti di ruolo fuori sede.

✅ Su questo presupposto, non potendo depositare ricorso al TAR Lazio, attese le pronunzie rese sul difetto di giurisdizione, abbiamo deciso di interpellare, per la prima volta nella storia, il Tribunale di Roma, in modo collettivo, evidenziando i motivi per cui riteniamo sussista oggi la sua giurisdizione e competenza. Consiglio di Stato Docet in tal senso.

✅ Depositeremo, su questi nuovi presupposti, un ricorso ex articolo 700, in via cautelare e urgente, appena verrà pubblicata l’ordinanza, al fine di ottenere la disapplicazione del nuovo contratto che penalizza i docenti immobilizzati di ogni ordine e grado di istruzione, compresa la scuola dell’infanzia.

✅ Per maggiori informazioni troverai i contatti nell’immagine di copertina di questo post.

📌Potrai ottenere una video call con il nostro legale di riferimento al fine di capire se anche tu rientri in questa azione.

✅Requisiti.

Essere:

1. Docenti di ogni ordine e grado, assunti sia ante Lex n. 107/2015, sia assunti ex lege n. 107/2015, sia assunti dal 2016 in poi.
2. Docenti assunti anni 2009/2010.
3. Docenti assunti anni 2007.
4. Punteggio minimo per partecipare 30 punti in graduatoria di mobilità 2021/22.

❌I partecipanti si aggregheranno al primo gruppo
che ha inviato anche la PETIZIONE al PARLAMENTO EUROPEO docenti immobilizzati.

L’obiettivo del ricorso è quello di ripristinare le percentuali, al fine di far concorrere ogni ricorrente con il proprio punteggio, sul 💯 % dei posti disponibili.

COSA OTTENGO CON QUESTO RICORSO?

Facendo ciò gli immobilizzati rientrerebbero senza dubbio in una delle prime 3 opzioni di gradimento espresse in sede di successiva domanda di trasferimento.

Per info:

📲Whataspp 3348120803

☎️ 091545808

💻studiolegale.fasano@virgilio.it

Spread the word. Share this post!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *