10352036_1561016850804015_4421752494381621788_n

DIPENDENTI DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE SICILIANA – IMPORTANTISSIMO PRECEDENTE OTTENUTO DALLO STUDIO LEGALE FASANO NELLE IMPUGNAZIONI DEI LICENZIAMENTI – PROVVEDIMENTI DEL MESE DI OTTOBRE 2015
Accolti i nostri ricorsi in materia di impugnazione del licenziamento. Il Giudice adito, con ordinanza di accoglimento totale, ha dichiarato nullo il licenziamento e condannato l’Ente alla reintegra del ricorrente. Nella specie, il licenziamento è stato dichiarato nullo perchè l’iter procedurale seguito, a mezzo dei principi di cui alla Legge 223/1991,è stato qualificato errato, dovendo trovare applicazione, per i dipendenti della Formazione professionale Siciliana, le GARANZIE OCCUPAZIONALI DI CUI alle Leggi regionali 24/76 e 25/93, oltre i principi contrattuali di cui al CCNL di categoria.
Ecco, uno stralcio del provvedimento: ” anche in questo caso è pacifico che il Centro in questione ha avviato e seguito la procedura di mobilità prevista in generale dalla legge n. 223/1991, in luogo della favorevole disciplina prevista per i dipendenti della Formazione professionale siciliana, contenuta nella Leggi regionali e nelle norme contrattuali richiamate dall’istante (l. r. n. 24/1976, l.r.n. 25/1993, l.r.n. 4/2003, n. 10/2011; CCNL per F.P. 1994-1997 e 2008 -2013; circolare assessoriale n. 10/94/II/FP), frustrandone la finalità di favorire in ipotesi di crisi aziendale e di chiusura degli Enti di formazione accreditati, la salvaguardia della occupazione e il reinserimento – con il confronto delle Istituzioni regionali, del personale a tempo indeterminato iscritto, come il ricorrente, nell’albo di cui all’art. 14 della l.r. n. 24/1976″…P.Q.M
dichiara nullo il licenziamento impugnato; condanna il Centro….a reintegrare il ricorrente nel suo posto di lavoro e a pagare in suo favore l’indennità risarcitoria commisurata all’ultima retribuzione globale di fatto dal giorno del recesso a quello dell’effettiva reintegra, oltre versamento dei contributi previdenziali e assistenziali, con gli interessi legali e rivalutazione monetaria”

Spread the word. Share this post!

Comments (2)

  1. renato

    Rispondi

    Ottimo risultato, ma nello specifico , possiamo inoltrare domanda per la mobilità? il mio ente ( I.A.L.), e’ stato dichiarato in fallimento quindi, il reintegro non e’ possibile.

    • avvocatofasano

      Rispondi

      Gentile Renato, si certo. Lo studio sta predisponendo le istanze ex circolare 10/94, ex art. 2 l.r. 25/93 e istanza ex CCNL; per la mobilità esterna.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *