Il Tribunale di Catania, con provvedimento del 3 febbraio 2017 qui allegato ha riconosciuto in fase di provvedimento di urgenza il diritto della nostra ricorrente ad essere assegnata nell’ambito di residenza del figlio minore.

Non solo, a fronte delle richieste inserite in ricorso, il GDL ha condannato il MIUR e le amministrazioni scolastiche resistenti al computo di tutto il punteggio pre ruolo maturato dalla ricorrente ai fini della mobilità e della ricostruzione di carriera, con pronunzia avente efficacia retroattiva: id est: per la mobilità 2016/2017 già passata.

E’ stata ottenuta giustizia a fronte del un potere amministrativo che in modo del tutto incomprensibile ha negato un diritto di matrice costituzionale al ricorrente.

In allegato il provvedimento del Giudice del Lavoro di Catania.

Le adesioni ai nostri ricorsi sono ancora aperte. Per info: studiolegale.fasano@alice.it – whatsapp: 3348120803

Spread the word. Share this post!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *