FORESTALI SICILIANI E ITALIANI CON RAPPORTO DI LAVORO A TERMINE : avvio ricorso al Giudice del Lavoro per il recupero scatti biennali di anzianità. La Cassazione ha definitivamente riconosciuto il diritto.

Il nostro ricorso mira a recuperare gli ultimi 5 anni non prescritti, per un ammontare pari ad euro 4.000, oltre il diritto al computo degli scatti per l’avvenire, con scatto ogni biennio. Possono partecipare alla nostra iniziativa legale tutti i lavoratori a termine forestali, indipendentemente dalla Regione di appartenenza. Documenti necessari per l’avvio dell’azione: certificato

FORESTALI: AVVIO RICORSO SCATTI STIPENDIALI SULLA BASE DELLE SENTENZE DI ACCOGLIMENTO RESE DAL TRIBUNALE DI CATANIA E DI PALERMO – AVVIO RICORSI COLLETTIVI AL GIUDICE DEL LAVORO.

Riconosciuti gli scatti biennali di anzianità come al personale a tempo indeterminato. Il tribunale in accoglimento totale del ricorso ha riconosciuto al personale forestale la clausola 4 dell’Accordo quadro sul rapporto a tempo determinato recepito dalla direttiva 99/70/CE, e la sua diretta applicazione, che impone di riconoscere l’anzianità di servizio maturata al personale del comparto

FORESTALI SICILIANI: NOTIZIA STORICA PER LA CATEGORIA: IL PARLAMENTO EUROPEO HA ACCOLTO LA PETIZIONE PROMOSSA DALLO STUDIO LEGALE FASANO – GRAZIE AL RICORSO PROMOSSO DALLO STUDIO FASANO AVVIATA ISTRUTTORIA CONTRO LA REGIONE SICILIANA.

Il 22 agosto 2018 è una data che rimarrà nella storia del comparto forestale. Con missiva che porta la firma del Presidente del Parlamento Europeo è stato comunicato che la nostra petizione è stata accolta e, quindi, meritevole di indagine da parte degli organi comunitari. E’ una prima vittoria per la categoria. Importantissima. Finalmente un

OPERAI FORESTALI DELLA REGIONE SICILIANA – GIORNATA STORICA PER LA CATEGORIA – LE ISTITUZIONI COMUNITARIE ANALIZZANO IL CASO DEL PRECARIATO – PETIZIONE AL PARLAMENTO EUROPEO DELLO STUDIO LEGALE FASANO – IL CAPO UNITA’ DEL PARLAMENTO EUROPEO COMUNICA LA TRASMISSIONE DELLA VOSTRA RICHIESTA ALLA COMMISSIONE PER LE PETIZIONI – IL CASO VERRA’ DECISO

Carissimi ricorrenti una nuova e buona notizia si affianca a quella di qualche mese fa. Vi avevamo lasciati con la seguente informazione: “la petizione è stata incamerata dal protocollo del Parlamento Europeo”.  Il primo step, quindi, era stato superato, atteso che non tutte le petizioni vengono protocollate. Bene, oggi, è giunta una nuova comunicazione: con

FORESTALI SICILIANI: PETIZIONE AL PARLAMENTO EUROPEO

Cari forestali ecco il testo della petizione che dovrete spedire in Commissione Europea al seguente indirizzo: Parlamento europeo Presidente della commissione per le petizioni c/o Segreteria della commissione per le petizioni Rue Wiertz 60 1047 Bruxelles BELGIO Ecco le fasi da seguire: Scaricare il modello di petizione da qui modello petizione-parlamento-EUROPEO-FORESTALI. Compilarlo inserendo, nelle apposite

OPERAI FORESTALI DELLA REGIONE SICILIANA: LE RAGIONI GIURIDICHE DEI RICORRENTI RAPPRESENTATI DALLO STUDIO LEGALE FASANO VERRANNO ANALIZZATE IN SEDUTA AL PARLAMENTO EUROPEO

Ricorrere a Strasburgo per appellarsi ad un giudice che è al di fuori dell’ordinamento nazionale e della cui imparzialità non si dovrebbe, in principio, minimamente sospettare, è diventata in tutta Europa una sorta di ultima spiaggia. Ultima spieggia, si spera e si pensa, contro l’arbitrio che viene imputato a chi detiene il potere in senso

FORESTALI SICILIANI: IN ATTESA CHE LA COMMISSIONE EUROPEA SI EPRIMA SUL PUNTO IL NOSTRO STUDIO CHIEDERÀ UN INCONTRO ALLA REGIONE.

Si informano tutti i nostri ricorrenti che stiamo formulando una richiesta di incontro al Presidente Crocetta per illustrare il percorso che stiamo portando avanti e le conseguenze sanzionatorie cui potrebbe andare incontro la Regione in caso di apertura della procedura di infrazione. Faremo anche apposita PETIZIONE AL PARLAMENTO EUROPEO. I punti cardine saranno i seguenti: