FORESTALI SICILIANI: abbiamo atteso che la grave emergenza sanitaria si placasse per attivare in pieno la vostra tutela.

Abbiamo avuto ragione su tutti i fronti e persino il Parlamento Europeo HA RICONOSCIUTO I VOSTRI DIRITTI su impulso del nostro ricorso e della nostra petizione. La Regione è obbligata ad eliminare l’abuso comunitario concretizzato con i vostri contratti a termine. Adesso che la Regione sta aprendo le porte a tutto non possiamo più attendere!

Forestali Siciliani, ottenuto grandissimo risultato. Grazie al nostro ricorso ed alla Procedura di infrazione comunitaria che abbiamo fatto aprire a luglio 2019, comunicata allo studio Fasano nel mese di Gennaio 2020, il Vostro diritto diventerà realtà!

L’EMENDAMENTO. DECRETO RILANCIO, AL VIA LE ASSUNZIONI PER I LAVORATORI PRECARI DA ALMENO TRE ANNI Dal sito gds.it 28 Giugno 2020 Buone notizie per i lavoratori precari. Secondo quanto previsto dall’emendamento al decreto Rilancio approvato in commissione di Bilancio alla Camera, chi entro il 31 dicembre 2020 abbia maturato almeno tre anni di contratto, anche

FORESTALI SICILIANI E ITALIANI CON RAPPORTO DI LAVORO A TERMINE : avvio ricorso al Giudice del Lavoro per il recupero scatti biennali di anzianità. La Cassazione ha definitivamente riconosciuto il diritto.

Il nostro ricorso mira a recuperare gli ultimi 5 anni non prescritti, per un ammontare pari ad euro 4.000, oltre il diritto al computo degli scatti per l’avvenire, con scatto ogni biennio. Possono partecipare alla nostra iniziativa legale tutti i lavoratori a termine forestali, indipendentemente dalla Regione di appartenenza. Documenti necessari per l’avvio dell’azione: certificato

FORESTALI: AVVIO RICORSO SCATTI STIPENDIALI SULLA BASE DELLE SENTENZE DI ACCOGLIMENTO RESE DAL TRIBUNALE DI CATANIA E DI PALERMO – AVVIO RICORSI COLLETTIVI AL GIUDICE DEL LAVORO.

Riconosciuti gli scatti biennali di anzianità come al personale a tempo indeterminato. Il tribunale in accoglimento totale del ricorso ha riconosciuto al personale forestale la clausola 4 dell’Accordo quadro sul rapporto a tempo determinato recepito dalla direttiva 99/70/CE, e la sua diretta applicazione, che impone di riconoscere l’anzianità di servizio maturata al personale del comparto