Il Consiglio di Stato ed il TAR del Lazio già nel 2019 avevano rilevato che “nel rapporto tra mobilità e nuove assunzioni vada attribuita prevalenza alla prima alla luce dell’art. 470, primo comma, d.lgs. n. 297 del 1994, ai sensi del quale specifici accordi contrattuali tra le organizzazioni sindacali ed il Ministero della pubblica istruzione definiscono tempi e modalità per il conseguimento dell’equiparazione tra mobilità professionale (passaggi di cattedra e di ruolo) e territoriale, nonché per il superamento della ripartizione tra posti riservati alla mobilità da fuori provincia e quelli riservati alle immissioni in ruolo, in modo che queste ultime siano effettuate sui posti residui che rimangono vacanti e disponibili dopo il completamento delle operazioni relative”.

IL PRINCIPIO: Ai docenti trasferiti al nord a causa dell’illegittimo piano di mobilità va applicato il principio a norma del quale DEVE ESSERE RICONOSCIUTA la preferenza per il trasferimento di chi sia già in ruolo rispetto alla assegnazione di sede per le nuove nomine.

Per queste ragioni, con il SINALP SCUOLA anche in relazione alle vittorie ottenute dal nostro legale di riferimento, lo STUDIO LEGALE FASANO, abbiamo deciso di avviare un ricorso collettivo al TAR del Lazio.

COME ADERIRE: Occorre scarica il modello di procura ed effettuare il bonifico di 120 Euro alle coordinate bancarie in esso contenute, seguendo le istruzioni DELLO STESSO.

FINALITÀ DEL RICORSO: OTTENERE PER IL DOCENTE IL TRASFERIMENTO NELLA PRIMA PREFERENZA ESPRESSA IN SEDE DI DOMANDA DI MOBILITA’.

DOCUMENTI NECESSARI PER L’AVVIO DELL’AZIONE: 1. Copia contratto di immissione in ruolo. 2. Copia domanda di mobilità 2020/2021. 3. Copia documenti di identità e codice fiscale.

Adesioni entro il 30 maggio 2020

SCARICA QUI LA PROCURA: modello ricorso mobilità 2020_21 (1) 

SCARICA IL PROVVEDIMENTO: cds_mobilita DA CUI FAREMO PREVALERE LE TUE RAGIONI AL TRASFERIMENTO

Spread the word. Share this post!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *