MOBILITÀ DOCENTI: ECCO IL RICORSO EX ARTICOLO 700 AL GIUDICE DEL LAVORO PER TORNARE NEL PROPRIO AMBITO

La condotta del MIUR concretizzata nella recente mobilità 2016/2017, rappresenta un gravissimo oltraggio alla dignità di migliaia di docenti costretti ad allontanarsi dalle proprie abitazioni, dalle famiglie e dagli affetti più cari. Non solo: nuclei familiari disgregati, armonie spezzate e, cosa ancor più grave, onere economico al di sopra delle retribuzioni promesse. Si profila così

RICORSO RICONOSCIMENTO PUNTEGGIO RESO NEGLI ISTITUTI PARITARI – RICONOSCIMENTO AI FINI DELLA MOBILITA’, DEGLI ASPETTI ECONOMICI E DELL’ANZIANITA’ DI SERVIZIO (RICOSTRUZIONE DI CARRIERA).

Lo Studio legale Fasano, in ossequio ai principi comunitari di non discriminazione e di parità di trattamento, ha avviato un ricorso per il riconoscimento del servizio pre-ruolo svolto dai docenti nelle scuole paritarie. ANTEFATTO: Il nostro studio è stato il primo a depositare – nel mese di maggio 2016 – un ricorso collettivo al Tar

AVVIO RICORSI PER IL RICONOSCIMENTO DEL SERVIZIO PRE – RUOLO SVOLTO DAI DOCENTI NELLE SCUOLE PARITARIE – RICOSTRUZIONE DELLA CARRIERA IN OSSEQUIO AI PRINCIPI DI PARITÀ E NON DISCRIMINAZIONE COMUNITARIA

La scuola paritaria da sempre ha assolto un servizio di primo ordine per lo Stato italiano e  la libertà di scelta educativa si inserisce nel principio di sussidiarietà sancito dal trattato di Maastricht che vede la sussidiarietà quale principio cardine dell’Unione Europea. Si definiscono scuole paritarie, a tutti gli effetti degli ordinamenti vigenti in particolare

FORMAZIONE PROFESSIONALE SICILIANA – TUTELE COLLETTIVE: DEPOSITATO IL PRIMO RICORSO PER LA MOBILITA’ REGIONALE E CONTRATTUALE.

Si comunica a tutti i ricorrenti che lo scrivente studio ha provveduto – nella data del 14 marzo 2015 – a depositare il ricorso pilota di cui all’oggetto. Ecco un piccolissimo stralcio del nostro ricorso: “La questione posta all’attenzione di Codesto Organo Giudicante è la seguente: se sia legittima la condotta adottata dalla Regione siciliana

FORESTALI ED ARTICOLISTI: CONVERSIONE DEI CONTRATTI A TERMINE: ecco perché vi spetta

Facciamo il punto della situazione per gli operai della forestale e per gli articolisti dei Comuni, con un vademecum di matrice comunitaria: IL PUNTO DI PARTENZA: LA DIRETTIVA 1999/70/CE DEL CONSIGLIO del 28 giugno 1999: Occorre ricordare che la clausola 5, punto 1, dell’accordo quadro mira ad attuare uno degli obiettivi perseguiti dallo stesso, vale a

LAVORATORI FORESTALI: ECCO PERCHÈ VI SPETTA LA STABILIZZAZIONE – INCONTRO DI BUCCHERI (SR) – GIORNO 8 MARZO 2016 – ORE 17:00 – AULA CONSILIARE DEL COMUNE

Vi aspettiamo giorno 8 marzo, alle ore 17:00, presso l’Aula Consiliare del Comune di Buccheri (Sr), per parlare della strategia processuale che verrà applicata alle nostre azioni collettive. A tal fine, riteniamo opportuno comunicarVi alcuni chiarimenti. Il ricorso sarà patrocinato dall’avv. Angela Maria Fasano, esperta in Diritto del Lavoro subordinato, iscritta all’albo presso il Consiglio

DIPENDENTI DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE SICILIANA: AL VIA I RICORSI PER LA MOBILITA’ – ECCO LA MOTIVAZIONE DI UNA DELLE ORDINANZE OTTENUTE DALLO STUDIO – RICONOSCIMENTO DELLE GARANZIE OCCUPAZIONALI NORMATIVE E CONTRATTUALI

Le tutele collettive, promosse dal nostro studio per i dipendenti della Formazione Professionale siciliana sono state già avviate. Il primo blocco di ricorrenti, infatti, è stato inserito negli atti notificati in lingua originale in Commissione Europea. Questa è la fase a dimensione comunitaria delle azioni, cui farà seguito il deposito della petizione al parlamento europeo.