DOCENTI E MOBILITA’ 2020/2021NUOVA VITTORIA PER LO STUDIO LEGALE FASANO DEL 5 GIUGNO 2020 – DIRITTO ASSOLUTO DI PRECEDENZA EX LEGGE 104/92 ANCHE PER CHI ASSISTE LA SUOCERA DISABILE.

Il Tribunale civile di Palermo, sezione Lavoro, con innovativa e unica sentenza del 5 giugno 2020 ha riconosciuto al docente ricorrente – FASE C assunto con Lex 107/2015 – IL DIRITTO ASSOLUTO DI PRECEDENZA poiché referente unico della SUOCERA disabile portatrice di handicap grave ex articolo 3 comma 3 della L. 104/92.La sentenza ha portata

DOCENTI, MOBILITA’ 2020/2021: AVVIO DI UN RICORSO AL TAR DEL LAZIO CONTRO L’ORDINANZA MINISTERIALE SULLA MOBILITA’- LA MOBILITA’ DEVE PREVALERE SULLE NUOVE ASSUNZIONI – CONDOTTA ILLEGITTIMA DEL MIUR – PREFERENZA PER IL TRASFERIMENTO DI CHI SIA GIÀ IN RUOLO RISPETTO ALLA ASSEGNAZIONE DI SEDE PER LE NUOVE NOMINE – DOCENTI TRASFERITI AL NORD A CASA

Il Consiglio di Stato ed il TAR del Lazio già nel 2019 avevano rilevato che “nel rapporto tra mobilità e nuove assunzioni vada attribuita prevalenza alla prima alla luce dell’art. 470, primo comma, d.lgs. n. 297 del 1994, ai sensi del quale specifici accordi contrattuali tra le organizzazioni sindacali ed il Ministero della pubblica istruzione

AVVIO CLASS ACTION COMUNITARIA E NAZIONALE PER I DOCENTI CHE HANNO MATURATO PRE RUOLO IN ISTITUTI PARITARI PER OTTENERE IL RICONOSCIMENTO AI FINI DELLA MOBILITÀ, RICOSTRUZIONE DI CARRIERA AI FINI GIURIDICI ED ECONOMICI

Docenti delle paritarie. La disparità di trattamento che il Miur continua ad applicare in Vostro danno è altamente lesiva del principio di parità di trattamento ex art. 3 della Costituzione, e dei principi comunitari in materia di parità nelle condizioni di lavoro. È intollerabile che nel nostro Stato coesistono docenti che hanno ottenuto il riconoscimento,

PERSONALE MILITARE DELLO STATO ARRUOLATO TRA GLI ANNI 81/83: PENSIONE DEFINITIVA INFERIORE AL DOVUTO A CAUSA DELL’ERRONEA APPLICAZIONE DELL’ART. 54, COMMA 1, DEL D.P.R. N. 1092/1973. AVVIO DEL RICORSO DIRETTO AL RICONOSCIMENTO DEL DIRITTO A VEDERSI COMPUTARE IL TRATTAMENTO PENSIONISTICO, PER LA PARTE CALCOLATA SECONDO IL SISTEMA RETRIBUTIVO, CON L’APPLICAZIONE DELLE ALIQUOTE DI CUI ALL’ART. 54, COMMI 1 E 2, DEL T.U. N. 1092 DEL 1973, OLTRE ARRETRATI ED ACCESSORI SUGLI STESSI.

In seguito ai recentissimi accoglimenti resi dalla Corte dei Conti abbiamo deciso di avviare i ricorsi diretti a contestare l’aliquota contributiva prevista nella misura del 35,9% dall’art. 44 del d.p.r. n. 1092/1973 (peraltro dettato per gli impiegati civili dello Stato), e non a quella del 44%, prevista dall’art. 54. Il ricorso proposto avrà come obiettivo

DOCENTI: Mobilità 2020: no a presentazione delle domande. Nessuna ordinanza ministeriale per il momento causa COVID-19.

A causa della grave emergenza sanitaria che attualmente sta vivendo il nostro paese, i Sindacati hanno manifestato opposizione alla proposta avanzata dal Governo. Si era ventilata la data del 16 marzo 2020 per la presentazione delle domande. Ma oggi, in assenza dell’ordinanza, da intendersi quale condizione di validità legale per la presentazione della domanda, i

FORESTALI SICILIANI E ITALIANI CON RAPPORTO DI LAVORO A TERMINE : avvio ricorso al Giudice del Lavoro per il recupero scatti biennali di anzianità. La Cassazione ha definitivamente riconosciuto il diritto.

Il nostro ricorso mira a recuperare gli ultimi 5 anni non prescritti, per un ammontare pari ad euro 4.000, oltre il diritto al computo degli scatti per l’avvenire, con scatto ogni biennio. Possono partecipare alla nostra iniziativa legale tutti i lavoratori a termine forestali, indipendentemente dalla Regione di appartenenza. Documenti necessari per l’avvio dell’azione: certificato